Bit 2020 si conferma piattaforma unica per matching e networking

Allianz MiCo
12.02 - 14.02 2023

Comunicato stampa

Bit 2020 si conferma piattaforma unica per matching e networking

  • Oltre 40mila i partecipanti alla tre giorni provenienti da 68 Paesi
  • Premiata la qualità dei contenuti con 5.000 partecipanti ai convegni
  • Enogastronomia, cultura, turismo slow e benessere e sostenibilità
  • I maggiori trend
  • I Millennials scelgono esperienze green, detox dalla tecnologia ed
  • enogastronomiche
  • Il Silver Tourism è in crescita: la spesa turistica dei Senior italiani è stimata di
  • 5 miliardi di euro

Il turismo si incontra in Bit. Si è conclusa martedì scorso la quarantesima edizione di BitMilano dopo tre giorni all’insegna della dinamicità, del networking e di contenuti di alto livello. Soddisfazione da parte degli oltre 1.100 espositori da 68 Paesi, tra mete italiane e internazionali, DMC/DMO, catene alberghiere, tour operator, network di agenzie, vettori e associazioni.

 

L’evento ha accolto più di 40.000 visitatori, tra viaggiatori, giornalisti e operatori di settore, confermando il taglio internazionale di BitMilano: sono Grecia, Svizzera, Spagna, India, Federazione Russa e Usa i primi Paesi di provenienza, dopo naturalmente l’Italia. Soddisfazione confermata anche dagli oltre 600 Buyer selezionati da Fiera Milano e giunti da 65 Paesi, in particolare da USA, India, Russia, Ucraina, Argentina, Brasile, Sud Africa.

 

Molto apprezzata la piattaforma MyMatching che ha facilitato gli incontri b2b come evidenziato da Dick Mercer Presidente di Experience Italy (California) che dichiara: “Sono molto soddisfatto degli appuntamenti che ho organizzato sulla piattaforma, specialmente per la possibilità di selezionare chi incontrare”. Sono stati 11.198 i business match organizzati tramite MyMatching che, ancora una volta, conferma l’efficacia del sistema adottato. Anche Sergio F. Medina Direttore Contrastes (Argentina) che afferma: “Quest’anno siamo stati particolarmente colpiti dalla piattaforma che risulta essere molto utile per tutti noi in quanto permette di organizzare al meglio le riunioni e non perdere tempo in giornate così impegnative”.

 

L’edizione 2020 ha premiato i contenuti di qualità emersi dall’intenso palinsesto convegnistico che ha approfondito principalmente quattro aree tematiche, Formazione, Tecnologia, Hot Topics, Turismo enogastronomico. I 100 appuntamenti hanno infatti richiamato oltre 5.000 partecipanti.  Apprezzato anche il livello degli speech che si sono svolti nelle aree tematiche Bit4Job, BeTech, con 40 Startup presenti, e I Love Wedding, nel MICE Village e le numerose iniziative di presentazione e formazione organizzate dagli espositori.

 

Al turismo LGBTQ+, segmento che genera in Italia 2,7 miliardi di euro. In occasione della fiera, è stata dedicata la presentazione della 37° convention annuale IGLTA - International Gay & Lesbian Travel Association, l’appuntamento in programma dal 6 al 9 maggio a Milano, location selezionata anche grazie alla promozione congiunta fatta da BitMilano nelle scorse edizioni.

 

L’andamento della travel industry è stato evidenziato dal XXIII Rapporto sul Turismo Italiano, che rileva un incremento medio annuo del turismo internazionale di circa il 4% e un turismo domestico con un tasso medio annuo di +2,9% e viene confermato dagli operatori presenti. I viaggiatori continuano a voler vivere l’esperienza e i trend di maggiore interesse risultano anche quest’anno l’enogastronomia, il turismo culturale, il turismo slow e benessere, con una richiesta sempre maggiore nei confronti di vacanze ecosostenibili, specialmente da parte dei Millennials.

 

Gli espositori sottolineano come BitMilano sia un indicatore dello stato di salute e dei nuovi trend del settore: “La fiera conferma l'interesse nei confronti del turismo sostenibile, tema su cui stiamo puntando moltissimo, anche con la campagna incentrata sul cluster del bike, con il nostro testimonial Vincezo Nibali, - sottolinea Claudia Lanari, responsabile comunicazione Regione Marche; - I buyer hanno dimostrato grande interesse le esperienze slow, legate sia alle attività da vivere nella natura sia alla cultura”.

 

La Regione Piemonte, che è tornata quest’anno in Bit, oltre all’affluenza di numerosissimi buyer conferma, con la dichiarazione di Alessandra Fassio, responsabile promozione turistica Regione Piemonte, che quest’ultimi “hanno richiesto soprattutto percorsi enogastronomici di qualità, con attenzione anche alla cultura e alle proposte dedicate ad eventi come L’anno del Cinema o L’anno del Barocco, che conterà oltre 200 appuntamenti. In grande crescita anche il tema del cicloturismo”.

 

 

La natura, il mare, l’enogastronomia e il green sono i temi trainanti anche per il Brasile. Gilson Machado, presidente Embratur – Brazilian Agency For International Tourism Promotion, spiega: “Siamo ritornati in Bit perché il mercato italiano è molto importante anche per presentare i nostri nuovi focus turistici, ecosostenibilità, natura ed enogastronomia, ma anche l’unicità di 80.000 chilometri di spiagge meravigliose, la possibilità di fare etno-turismo, tema che suscita grande interesse”.

 

Il grande interesse nei confronti della cucina locale come driver per il turismo è stato confermato anche dal “Rapporto sul Turismo Enogastronomico Italiano 2020”: il 71% viaggiatori desidera vivere esperienze enogastronomiche memorabili, mentre il 59% dei turisti sceglie tra più destinazione quella che offre esperienze sul cibo.

 

Dal confronto con i più importanti competitor stranieri, emerge che l’Italia risulta un Paese in movimento: dallo scenario Nielsen Travel & Leisure del viaggiatore italiano che il il 60% degli commazionali dichiara di aver effettuato "almeno" un viaggio di una settimana durante l'ultimo anno. Il 30% dei viaggiatori prenota le vacanze con meno di un mese di anticipo, e, tra le mete favorite, per il 67% il Bel Paese rimane la top travel destination: in particolare nel ranking delle Regioni vince la Puglia. In Europa, a trionfare è la Spagna. Un ultimo dettaglio: il 71% di chi è andato in vacanza la scorsa estate si è informato su Internet, effettuando ricerche tramite motori di ricerca e siti di recensione. Per le imprese del turismo italiano diventa quindi sempre più prioritario l’utilizzo dei media e canali digitali per comunicare con i propri potenziali clienti al momento giusto e nel posto giusto.

 

Una curiosità emerge tra i Millennials, i ragazzi nati nell’era digitale che sembrano non poter fare a meno di internet e smartphone: il 72% di loro  è preoccupato che la tecnologia lo distragga dal vivere come vogliono il loro viaggio e quindi sono pronti a 'scollegarsi' prendendosi  una pausa dalle proprie vite digitali.  Diventare 'irraggiungibili' anche solo per poche settimane, rappresenta un lusso vero e proprio.

 

Se le scelte dei Millennials risultano trainanti nell’offerta degli operatori turistici, un ruolo di rilievo è occupato anche dai “Senior”: il turismo silver sta infatti vivendo una crescita esponenziale, La spesa turistica degli italiani over 65 è stimata in circa 5 miliardi di euro: a questi ne vanno aggiunti altri 5 provenienti dai senior stranieri, attratti da arte e cultura italiani. Anche il contatto con la natura risulta uno dei trend più apprezzati dal target.

 

Anche il mondo associativo mostra soddisfazione per questa edizione: "Grande soddisfazione per i risultati ottenuti con le due iniziative messe in campo: "Racconti di viaggio", format ideato per comunicare al consumer destinazioni ed esperienze offerte dai nostri tour operator, e la "FTO Travel Academy", due giornate di formazione offerta al trade da qualificati professionisti su digital marketing, coaching motivazionale, fiscalità e legalità.” -  dichiara Gabriele Milani, Direttore Nazionale FTO. “Il nostro stand è diventato per tre giorni punto di riferimento e di incontro per i viaggiatori e per tutti gli operatori della filiera turistica e i media. Anche sul fronte buyers internazionali abbiamo ricevuto riscontri molto positivi sul ruolo che la Federazione sta avendo a livello internazionale come punto di contatto per l'incoming del Paese Italia”.

 

Esperienza positiva anche per ASTOI Confindutria Viaggi: “La nostra partecipazione a Bit2020 nasce dall’aver registrato, sin dall’inizio, la volontà da parte di Fiera Milano di rilanciare la manifestazione” dichiara Nardo Filippetti, Presidente ASTOI Confindustria Viaggi. E continua: ”Al termine di queste tre giornate, possiamo dirci soddisfatti e affermare che la nostra fiducia è stata ripagata”. L'area ASTOI ha visto una presenza costante e nutrita di associati, agenzie di viaggio, operatori del turismo e media, sia trade che consumer, in rappresentanza dei principali organi di comunicazione nazionali. Lo stand ASTOI è stato teatro di interessanti eventi organizzati dai Tour Operator associati e anche il momento della conferenza stampa - ADV Overview: regolarità e affidabilità del comparto – indetta per comunicare l’avvio di un progetto volto a realizzare una mappatura sulla filiera, ha ottenuto grande riscontro di pubblico.

 

 

L’appuntamento con la prossima edizione di BitMilano è a fieramilanocity dal 7 al 9 febbraio 2021.