A BIT 2022 per la prima volta la presenza ASTOI diventa Village

Allianz MiCo
12.02 - 14.02 2023

News

A BIT 2022 per la prima volta la presenza ASTOI diventa Village

Debutta il Villaggio ASTOI, che per la prima volta insieme ospiterà fino a 20 tour operator associati tra cui Alpitour, Alidays, Boscolo Tour Operator, Costa Crociere, Cocktail Viaggi, Futura Vacanze, Guiness Travel, Idee per Viaggiare,  I Grandi Viaggi, Viaggi del Mappamondo, Naar Tour Operator, Nicolaus/Valtur,  Ota Viaggi, Th Resorts, Veratour

Mai come oggi il turismo ha bisogno di innovazione sostenibile, per trovare una nuova dimensione in un 2022 che si prospetta altrettanto complesso quanto i due anni che lo hanno preceduto. E da sempre nessuno in Italia anticipa ed interpreta l’innovazione nel turismo meglio di BITMilano, a fieramilanocity da domenica 10 a martedì 12 aprile prossimi per proporsi come il primo grande appuntamento del settore in presenza quest’anno.

 

Per rispondere alle diverse esigenze degli operatori, la manifestazione sarà declinata in tre aree, caratterizzate da temi chiave per il turismo: Leisure, MICE, BeTech.

Presenti inoltre con i loro stand in manifestazione numerosi altri TO e reti distributive tra cui MSC crociere con le sue aziende Going Tour Operator, e la rete distributiva Bluvacanze /Cisalpina, Gattinoni e altre realtà emergenti come Shiruq Viaggi.

 

Alpitour da tempo propone ai suoi viaggiatori un decalogo per la sostenibilità mentre Viaggi del Mappamondo promuove destinazioni sostenibili come Maldive, Qatar o Thailandia. Gattinoni sta adottando misure sostenibili anche nella gestione, come una flotta aziendale green.

 

Puntare sull’innovazione sostenibile sarà fondamentale per recuperare quanto prima i livelli pre-Covid. Per il più recente Barometro UNWTO (gennaio 2022), nel 2021 gli arrivi internazionali sono cresciuti del 4% a quota 415 milioni rispetto ai 400 del 2020, ma ancora al di sotto dei livelli pre-pandemia. Con un +54%, l’Europa Mediterranea è una delle regioni che ha recuperato di più mentre nel mondo il ritorno degli arrivi internazionali ai livelli pre-pandemici è previsto per il 2024.